Pane supersostanziale

1. padre nostro che sei nei cieli (nel cielo)
2. sia santificato il tuo nome (puro)
3. sia fatta la tua volontà (di metterci alla prova?)

-. come in cielo così in terra (come in terra così in cielo)

1. dacci oggi il nostro pane supersostanziale, il pane della nostra necessità, insegnamento quotidiano, tutto quello di cui ho bisogno (epiousion***, sopra l’essenza) = dacci la vita, facci vivere, permettici di vivere!?!
2. perdona i nostri peccati come noi perdoniamo chi fa verso di noi peccato
3. dacci la forza di resistere alle tentazioni

-. e liberaci dal male

***************************************

Per me la struttura della preghiera è simmetrica verticalmente:
il verso centrale “come in cielo così in terra” è uno specchio perfetto.
“liberaci dal male” è la chiusura-richiesta principale

1a parte: CIELO – NOME – VOLONTA’
specchio
2a parte: PANE SUPERSOSTANZIALE/insegnamento – PECCATI – TENTAZIONI
liberaci dal male


***Non conosciamo quale fosse la originale parola aramaica, pronunciata dai primi discepoli di Gesù, che sta nascosta dietro il misterioso epiousion…
Sant’Agostino: «Allora, ascolteremo forse la Scrittura? Allora vedremo e ascolteremo lo stesso Verbo di Dio, lo mangeremo, lo berremo, come adesso fanno gli angeli. Gli angeli hanno forse bisogno di libri sacri, di commentatori e di lettori? Per nulla affatto. La loro lettura è la visione, poiché vedono la Verità in persona e si saziano alla sorgente dalla quale noi deriviamo soltanto gocce».
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2003/01/30/enigma-che-si-cela-nel-padre.html


Tag:, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.