Wonderland, il Paese dei Perché?

Il signor Tempo cosa dirà? Qualcuno sta battendo fuori tempo, in più è stonato come una campana.. Non c’è più tempo, manca il tempo, dove sarà andato a finire il signor Tempo? mi domando io… E sicuramente una testa rotolerà, poveri noi…

Ho letto il viaggio nel paese delle meraviglie in terza media e mi stupì. Poi lo rilessi dopo diverso tempo insieme al secondo libro di Lewis Carroll e a 25 anni illustrai il primo libro. Per un bel po’ rimasi bloccato nel paese delle meraviglie e feci alcuni disegni a penna sulle avventure di attraverso lo specchio.
Dopo 25 anni, alla mia attuale età di 50, ho ripreso tutte le matite, i gessi, le chine e i disegni a bic che sviluppai negli anni e le ho ridisegnate con la tavoletta grafica, unendo fra loro pezzi di avventure, come nella ricomposizione di un sogno, senza rileggere i testi, e amalgamando colori e personaggi.
Così ha preso luce questo Wonderland, come una tovaglia in patchwork, con i migliori brani che la mia memoria si ricorda dei due libri geniali di Carroll.

 

 

 

Tag:,