SENET, MEHEN e IL GIOCO DELL’OCA

SENETMEHEN IL GIOCO DELL’OCA rappresentano il viaggio dell’anima attraverso le regioni-case dell’aldilà.

Tutti i giochi sono l’incontro tra i vivi e i morti

In Senet ci sono 30 quadrati (periodo di incubazione delle uova di un’oca) raffiguranti le principali divinità ed eventi nell’aldilà. Il 30° è Ra-Horakhty, dio-sole dell’alba, attraverso cui i giocatori vincono e rinascono insieme al dio, assicurandosi la sopravvivenza agli inferi prima di morire.

In Mehen la Dea serpente che accompagna il dio sole Ra nell’aldilà, è divisa in segmenti. Horus e Seth, dovrebbero essere intesi come giocatori del gioco di mehen. Mehen ha due teste, che secondo il Libro delle Porte si manifestano come Horus e Seth… la testa d’oca sul bordo esterno dove finirebbe la coda del serpente.

Si entrava dalla coda-testa-dell-oca, si arrivava alla testa-occhio-del-serpente e poi si tornava indietro fino alla coda-testa-dell-oca, rinascendo all’alba!

Il sole è chiamato l’uovo deposto dall’oca primordiale, contenente l’uccello della luce, Ra che poi crea il mondo.

Quindi Senet, Mehen e il gioco dell’Oca sono tutti giochi di percorso e si tratta del cammino dei defunti nell’aldilà…

La parola egiziana per pedina, o gettone, era ab o ib o aba. IBU sono i danzatori nella DANZA DELLA VITA E DELLA MORTE.

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.