La civiltà umana sorge e si sviluppa nel gioco

Il gioco crea un ordine, è ordine. Realizza nel mondo imperfetto e nella vita confusa una perfezione temporanea, limitata. L’ordine imposto dal gioco è assoluto. La minima deviazione da esso rovina il gioco, gli toglie il suo carattere e lo svalorizza.
Il gioco non è la vita «ordinaria» o «vera». È un allontanarsi da quella per entrare in una sfera temporanea di attività con finalità tutta propria. Già il bambino sa perfettamente di «fare solo per finta», di «fare solo per scherzo»
Johan Huizinga

  • Il gioco è misterioso, creativo, conoscitivo, instaura una relazione col tutto
  • il gioco è materiale e spirituale
  • Il gioco è ripetibile, quindi diventa esperienza e cultura (trasmissione dell’esperienza)
  • Il gioco implica sempre delle regole, richiede serietà e responsabilità
  • Il gioco soddisfa la gioia irrazionale del creare imitando la creazione degli dei
  • Il gioco è rito, mito e linguaggio

L’uomo è veramente uomo soltanto quando gioca.
Friedrich Schiller

Il tempo è un gioco, giocato splendidamente dai bambini.
Eraclito

Si può scoprire di più su una persona in un’ora di gioco che in un anno di conversazione.
Platone

Giocare significa fare esperimenti col caso.
Novalis

Se si deve giocare, bisogna decidere tre cose in partenza: le regole del gioco, la posta in gioco, e la durata.
Proverbio cinese

Il gioco è la medicina più grande.
Lao Tzu

Il Lavoro consiste di tutto ciò che uno è costretto a fare, e il Gioco consiste di tutto quello che uno non è costretto a fare.
Mark Twain

I giochi si dividono in quattro categorie fondamentali, corrispondenti ognuna ad un preciso e proprio bisogno psicologico:
1) AGON (competizione)
2) ALEA (caso)
3) MIMICRY (travestimento, mimica, finzione)
4) ILINX (vertigine e terrore)
Roger Caillois


La Lista di giochi del Buddha è la più antica lista di giochi nota.


Tag:,

I commenti sono chiusi.