FFV2 (fumetto-vita) segue FFV1 (favola-vita).

La vita si vive in tre modi: all’inizio c’è la favola, luminosa e buia, poi il fumetto in bianco e nero, e poi la vita.
Questi tre modi si intrecciano fra loro, sono inestricabili, eppure vorrei cercare di trovare il bandolo della matassa attingendo dal pozzo della memoria…
Oltre 340 pagine disegnate, fumettate, scritte e sognate, che evolvono continuamente.

La mappa della vita
Se potessi tracciare la mappa della vita, inizierei con i miei vaghi ricordi:
i barbapapà, una tartaruga che si muove lenta, un riccio immobile, un campo di lucciole nella notte, una fila di formiche su per il muro destinazione sconosciuta, l’odore dell’erba….
Al centro della mappa ci srebbe anche una grande X che sta ad indicare il luogo dove tutte le cose confluiscono: il mio cuore.
Se esistesse la Mappa della propria Vita, ognuno saprebbe a che punto si trova, cosa ha fatto e cosa gli rimane ancora da fare. Tutto sarebbe semplice e chiaro e ogni cosa avrebbe un senso.

ffv

ffv